- Passo del Mortirolo 1852 m.-
Totale passi scalati: 295


Il Passo del Mortirolo (1852 m), detto anche Passo della Foppa, mette in comunicazione l'alta Valtellina con l'alta Val Camonica.
Si tratta di una strada poco frequentata, in quanto l'alternativa del Passo dell'Aprica è molto più agevole e sicura per raggiungere Bormio e la parte alta della Valtellina provenendo dal bresciano o dal Trentino.
Nell'aprile del 1945, durante la Seconda Guerra Mondiale fu teatro di combattimenti tra i partigiani e le truppe tedesche in ritirata verso la Germania.
Il Passo si può raggiungere da tre diversi versanti:
- da Mazzo in Valtellina a nord (bivio sulla Strada Statale 38 dello Stelvio)
- dalla Val Camonica a sud (bivio sulla Strada Statale 42 del Tonale e della Mendola, a breve distanza da Edolo),
- dall'Aprica (Strada Statale 39 dell'Aprica) attraverso Trivigno a ovest.
Dopo essere rimasto per molti anni una strada secondaria di montagna, sterrata, il Mortirolo è salito alla ribalta a partire dal 1990, quando è stato inserito nel percorso del Giro d'Italia, a causa delle pendenze molto accentuate e costanti nel suo versante settentrionale. Dopo essere stato asfaltato, è stato percorso in più occasioni durante la corsa ciclistica, con imprese entrate nella leggenda del ciclismo: si ricorda in particolare la fuga solitaria dell'allora emergente MarcoPantani nel 1994, che staccò quotati avversari come Miguel Indurain, Evgeni Berzin e l'amico Claudio Chiappucci.
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 

Page view 1772 times